.st0{fill:#FFFFFF;}

diventarefelici.it

Amore e comprensione: o tutto o niente! 

Indipendenza Emotiva

Per imparare ad amare dobbiamo, prima di tutto, imparare a comprendere gli altri.

Non saremo mai capaci di amare nessuno se non saremo in grado prima di comprenderlo.

La comprensione, poi, è essa stessa un atto d’amore, la consapevolezza che tutti, infondo, siamo uguali tra noi.

L’amore richiede comprensione: per le scelte che vengono fatte, per i propri e altrui stati d’animo, per le paure, per i sogni, per le emozioni e per i pensieri.

 

Amore e comprensione: molto più che “capire”

Amore e comprensione

Comprendere è molto di più che capire: significa andare oltre la superficie e capire cosa vuol dire essere l’altro. Non basta pensarlo, devi cercare di metterti realmente nei panni altrui.

Amare vuol dire superare il mio interesse egoistico per comprendere come gli altri vedono il mondo, per capirne le regole e accettare le scelte e il loro modo di vivere.

Non posso amare una persona senza averla accettata per quello che è e non possiamo riuscire in questo senza averla prima compresa.

Anche l’empatia gioca un ruolo importantissimo per aiutarci a comprendere realmente chi ci sta vicino perché ci permette di sintonizzarci sull’emozione non detta, su quello che anima la mente degli altri prima che possano comunicarcelo.

Essere empatici significa saper comprendere gli altri percependone le emozioni ed i pensieri. L’empatia richiede attenzione verso gli altri per notare anche quei segnali quasi impercettibili che ti comunicano spesso più di molte parole.

 

Come comprendere gli altri

Comprendere gli altri

Comprendere significa anche ricordare che nessuno, a cominciare da me, è perfetto e che tutti possono avere bisogno del nostro aiuto e del nostro supporto.

Comprendere significa anche smettere di giudicare e non dare peso a chi ha ragione o chi ha torto, ma entrare in contatto reale con le persone e non con l’immagine che ce ne siamo fatta.

Senza comprensione l’amore è impossibile perché non posso amare un’etichetta o un pregiudizio: non comprendendo gli altri, non sforzandomi di conoscerli realmente, rimango fermo sulle mie impressioni, sui preconcetti che ho nei loro confronti e finisco per classificare le persone con un titolo, un carattere o un aggettivo fisico.

Voglio proporti un paio di esercizi per divenire consapevole e allenare la tua capacità di comprendere:

Primo esercizio: prima di esprimere qualsiasi giudizio cerca di scoprire cosa interessa realmente agli altri, a cosa tengono, cosa li spinge ad agire o parlare in un certo modo.

Non accontentarti della prima impressione o delle prime giustificazioni ma cerca di andare più a fondo possibile per comprendere realmente cosa motiva le persone ad agire in un certo modo.

Secondo esercizio: individua un aspetto di qualcuno che di solito ti infastidisce e non accetti.

Concentrati su di esso e comincia a osservarlo quando si presenta sforzandoti di lasciar correre invece di reagire. Comincia anche a comprenderne le motivazioni, i perché di qual comportamento o tratto a te tanto fastidioso.

Cerca di osservare i lati positivi e scopri perché altri non ne sono infastiditi. In questo il diario emotivo ti sarà utilissimo.

Comprendere è la chiave per accettare.

Che ne dici, prima di concludere, di fare il mio test sulle relazioni?

 

Senza comprensione non ci sarà mai amore

Comprendere veramente non significa porsi nei panni degli altri per criticare meglio, ma imparare a riconoscere che quei panni hanno un senso e un valore e che anche se tu agiresti o penseresti in modo differente, le scelte degli altri, le loro debolezze sono degne di rispetto.

Comprendiamo quando cominciamo a pensare: “Ora capisco cosa prova e mi rendo conto che è lecito”.

Chi comprende non giudica, ma sostiene e incoraggia.

Ti piace quello che scrivo? Leggi il mio libro ⇒

Comprendere gli altri senza passare per fessi?

Molto spesso la comprensione verso gli altri ci spaventa perché temiamo che diventi una scusa perché si approfittino di noi o ci feriscano, manipolino.

Io ho imparato come amare senza farmi usare.
Comprendo, perdono, do fiducia, amo, ma nessuno può ferirmi mentre faccio tutto questo e sono felice.

Ho creato un percorso che ti aiuterà a ottenere (ti basteranno 20 minuti al giorno) questo stesso risultato: amare senza farti usare. Ti interessa?

Scopri come funziona ⇒


Ti piace questa pagina? Condividila!


Mental Coach dal 2010, mi occupo di felicità ed emozioni da oltre 10 anni. Il mio obiettivo è insegnare che ognuno di noi può diventare più forte di qualsiasi problema. Questo per me significa diventare felici. Anche se ho tenuto un seminario all'Università di Parma e sono stato ospite a SKyTg24, la cosa di cui vado più fiero è la Scuola di Indipendenza Emotiva che ho avviato nel 2018, perché è un percorso chiaro, graduale e concreto che sta rivoluzionando la vita di tante persone.

Giacomo Papasidero

Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Laura
Ospite
Laura
1 anno fa

Grazie per la profonda inspirazione mi rendo conto che giudico credendo che gli altri siano diversi da me non mi metto nei loro panni ma mi sento superiore ,giudicando

Cristina Gavaz
Ospite
Cristina Gavaz
1 anno fa

Molto utile per imparare a gestire meglio i conflitti. Grazie

carmen
Ospite
carmen
1 anno fa

Ciao !
condivido totalmente queste riflessioni.
Senza comprensione, senza sensibilità o umanità non si è capaci di accogliere o amare il prossimo.
Buona giornata.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}